Le frodi sul vino

frodi

Scopri con Uvamatris le diverse tipologie di frodi sul vino!

L’aggiunta di  sostanze estranee al vino (acqua oppure alcoli come l’etanolo o il metanolo) per migliorarne la qualità o abbassarne il prezzo è chiamata sofisticazione.

Si parla di adulterazione per indicare la  modifica della composizione del vino mediante addizione o sottrazione di determinati componenti quali ad esempio zucchero per aumentare il grado alcolico, di glicerina per aumentare la “morbidezza” del gusto, di sieroalbumina per stabilizzare il prodotto, di antifermentativi o antisettici.

La modifica, anche involontaria, delle caratteristiche dell’alimento, dovute a utilizzo di uve scadenti o errori nel processo di vinificazione è chiamata alterazione.

Un’ altra tipologia di frode è la sostituzione: consiste nella vendita di un vino comune con etichette di vini pregiati.

Condividi:
  • email
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us

Add a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

[:it]

[:]