Vendemmia avara in Francia: champagne – 26%

Se l’Italia del vino, tra vendemmie anticipate e caldo africano, “boccheggia” in termini di quantità, ma rimane ampiamente “a galla” sul fronte qualità, anche i “cugini” d’oltralpe non vivono la loro migliore annata enologica.

Le previsioni degli esperti italiani, di a Coldiretti e Assoenologi, parlano di un calo sensibile della produzione di vino francese.

Infatti, secondo le ultime stime ufficiali, la produzione di vino francese ha registrato, in questo 2012, un calo del 13% rispetto all’anno scorso. Il più penalizzato e segnato dalla tendenza al ribasso è il re della produzione vitivinicola francese, lo champagne, che tocca quota -26%.

 

Condividi:
  • email
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us

Add a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

[:it]

[:]