Il vino italiano piace a est: successo in Russia

La nuova frontiera del successo per il vino italiano è a est: nel 2011 si conferma il pieno di consensi e richieste per l’enologia tricolore in Russia, con un aumento del 24% nei soli primi sei mesi dell’anno.

Dai 44 milioni di euro di vino esportato dal Bel Paese in Russia lo scorso anno, la cifra schizza, nei soli primi mesi del 2011, a quota 54 milioni di euro. Un trend in piena crescita, che ha come protagoniste la qualità e l’eccellenza dei vini italiani, delle proposte delle cantine di casa nostra, vere ambasciatrici del meglio del “made in Italy”.

Il segno “+” si registra in tutto il settore vitivinicolo, ma, in particolare, i russi sembrano avere una vera predilezione per le bollicine: in Russia, lo spumante italiano si aggiudica a pieni voti la fetta di mercato più consistente, rappresentando il 60% di tutti gli “sparklig wine” stranieri importati.

 

Condividi:
  • email
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us

Add a comment

[:it]

[:]