Vino: corre l’export made in Italy, +14% nel I trimestre

Mentre i consumi di vino nel Bel Paese sono in fase di stallo, corre l’export sui mercati esteri, registrando nei primi tre mesi dell’anno un aumento del 13,9% in volume e del 14,5% in valore e quasi il 50% del vino italiano prende ormai il largo oltreconfine.
E’ quanto emerge dal 66mo Congresso Nazionale di Assoenologi, ospitato a luglio ad Orvieto. Secondo gli ultimi dati di Assoenologi, prosegue la fase espansiva degli spumanti, cresciuti del 25% per volume e valore. “Ma la vera sorpresa – osserva il direttore generale di Assoenologi, Giuseppe Martelli – è il vino in bottiglia che mostra un’ espansione dei valori del +7,4%, mentre il valore medio è in crescita del 10,6%“.
I mercati che nell’ultimo anno hanno considerevolmente aumentato la richiesta di prodotto italiano sono quello cinese (+84,7%) e quello russo (+76,6%).

Condividi:
  • email
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us

Add a comment

[:it]

[:]