Il Sol levante promuove il vino italiano

Il mercato mondiale del vino si dirige a est dove, tra 2005 e 2009 i consumi annui di vino sono raddoppiati, salendo a 1 miliardo di bottiglie vendute e si prevede che entro il 2014 l’Asia sarà il sesto mercato al mondo in quanto a consumo di vino. Riguardo al Giappone poi, oggi alle prese con il disastro epocale che ha colpito la centrale nucleare di Fukushima, si bevono 2 litri di vino l’anno.

Non mancano certo produttori di vino asiatici, in Cina, ad esempio, le aziende sono circa 400, per lo più di proprietà del Governo e gli amanti del vino stanno cercando continuamente contatti sempre più stretti con i viticoltori europei e italiani.

Il calendario delle attività promozionali del vino italiano in oriente è sempre più fitto e ogni occasione mette in luce i diversi sapori delle tradizioni viticole italiane, compresi i vini nati dall’antica terra del Monferrato, dove la tradizione Piemontese ha incoronato anche il pregio del gusto di Uvamatris.

In autunno, nella residenza dell’Ambasciatore a Tokyo, ci sarà anche una degustazione guidata di grandi marchi italiani, e i bianchi e i rossi italiani verranno accoppiati ai piatti della cucina giapponese.

 

Condividi:
  • email
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us

Comments

  1. wrote on 16 febbraio 2017 at 16 febbraio 2017

    Sailor

    Bonjour,Je suis nouveau venu (au reflex) et aussi sur ce site que j’ai consulté quelques fois et que je trouve très instructif. Mon matériel : Canon 60d + 17-85 is usm f4:5.6 et 70-300 is usm.Je viens de commander le Canon 17-55 2.8 is usm. Mes photos : famille, nature, quelques fois des musées.Ma question est la suivante : est-il intsa©reÃsƒnt pour moi de conserver le 17-85 ?Merci de votre attention et encore bravo pour ce site.

Add a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

[:it]

[:]